EASY D-RAY SYSTEM

Sistema pavimento radiante

EASY D-RAY SYSTEM

Sistema Pavimento Radiante

Easy D-Ray è un Sistema Pavimento Radiante a secco ad acqua calda. Il sistema Easy D-Ray costituisce una linea di prodotti per la realizzazione di pavimenti radianti per la climatizzazione degli ambienti.

Il pannello Easy D-Ray System negli spessori 40 e 50 mm è indicato nelle applicazioni strutturali come pannello strutturale per il miglioramento della resistenza statica dei solai in legno, riducendo la flessione complessiva della struttura orizzontale.

L’integrazione in un unico pannello della funzione strutturale e termo-emissiva consente di ridurre al minimo gli spessori ed i pesi del “pacchetto pavimento”.

L’applicazione tipica è nella realizzazione di consolidamenti statici non distruttivi dove si intende ridurre la flessione del solaio realizzando un tavolato sovrapposto ad orditura incrociata. La consuetudine costruttiva prevede di applicare come strato superiore un pannello di OSB a fibre incrociate in vece del tavolato in legno massiccio.

Sistema pavimento radiante
Sistema pavimento radiante
Sistema pavimento radiante
Sistema pavimento radiante, vista laterale

Aumentando lo spessore del pannello in OSB si può installare con una sola operazione di posa il pannello Easy D-Ray System dello spessore adeguato, fissandolo direttamente alle strutture secondo le usuali modalità, quindi avvitandolo con viti mordenti alle travi in legno e fissandolo ai perimetri con l’inserimento di connettori meccanici distribuiti secondo quanto previsto dai calcoli strutturali.

Scopri i vantaggi del prodotto!

Di seguito troverai i vantaggi rispetto ai prodotti analoghi presenti sul mercato:

  • Facilità di installazione grazie ai moduli di dimensione ridotte e i facili incastri che allineano automaticamente i pannelli.
  • Bassissimo spessore, che può essere fino a 28 mm, compreso il pavimento di finitura.
  • Bassa inerzia termica ed ottima reattività termica del prodotto
  • Bassissimo peso del pacchetto radiante a partire da 15 Kg/mq. (peso pavimento con rivestimento in legno prefinito spessore 10 mm. E pannello easy D-Ray 18. In caso di rivestimento in gress porcellanato spessore 9 mm incollato con guaina impermeabilizzante 34,0 Kg/mq. – senza impermeabilizzazione 30 Kg/mq.)
  • Possibilità di incremento della prestazione termica con l’inserimento di strati isolanti anche termo-riflettenti al di sotto del pannello base
  • Utilizzo di acqua a bassa temperatura all’interno delle tubazioni, consentendo l’utilizzo di acqua calda proveniente da pompe di calore o sistemi ibridi
  • Massima flessibilità nella progettazione grazie alla modularità dei pannelli e la loro facile sezionabilità a misura in cantiere
  • Possibilità di accogliere vie di cavo elettriche per i comandi termostatici
  • Utilizzo a pavimento e parete con un unico prodotto
  • Possibilità della suddivisione in zone a temperatura differenziata per i singoli locali da riscaldare, grazie alla ottima reattività termica del sistema
  • Montaggio a secco senza utilizzo di impasti cementizi o ad acqua con tempi di pedonabilità entro i 60 minuti.
  • Possibilità di impermeabilizzazione totale per installazione nei bagni e cucina utilizzando sistemi di impermeabilizzazione ad alte prestazioni
  • Possibilità di rivestimento con legno massello, legno prefinito incollato o flottante, piastrelle da pavimento o rivestimento, pietra naturale.
  • Possibilità di integrare un rinforzo strutturale del pavimento integrato al sistema riscaldante con un’unica applicazione, mediante l’utilizzo di pannelli in OSB spessore 40 mm.
  • Nessuna tubazione all’interno delle murature e dei pavimenti con conseguente riduzione delle dispersioni termiche e dei consumi
  • Riduzione dei ponti temici trasversali delle parti strutturali dei pavimenti.
  • Possibilità di applicazione su qualsiasi pavimento esistente senza demolizioni
  • Materiale proveniente 100 % da riciclo del legno
  • Assenza di emissioni di inquinanti
  • Assenza di tossicità durante le lavorazioni

INDICAZIONI DI POSA

Posa del sistema a secco Easy D-Ray System

Indicazioni generali

Il sistema Easy D-Ray realizza un sistema radiante pavimento/parete/soffitto personalizzato e progettato singolarmente per l’edificio o locale dove sarà installato.
La fornitura del sistema è subordinata ad un attento sopralluogo di un tecnico formato ed autorizzato dal produttore, lo sviluppo del progetto termotecnico del pannello, la creazione della lista d’ordine e la produzione del disegno particolareggiato “schema di posa” e “stratigrafia”.

I pannelli Easy D-Ray sono costruiti con dimensione 600 x 600 mm. Per facilitarne il trasporto, la posa e per ridurre al minimo gli sfridi da lavorazione.
I “pannelli attivi (artt. Easy D-Ray T ed Easy D-Ray I), cioè i pannelli che ospitano le tubazioni radianti devono essere posati interi seguendo lo schema di posa allegato alla fornitura.

I perimetri dei pannelli presentano una fresatura continua per l’allineamento verticale mediante l’inserimento di connettori in legno. L’allineamento longitudinale dei pannelli è garantito dalla presenza di fori calibrati per l’inserimento di spine in legno. Entrambe i connettori devono essere inseriti prendendosi cura di inserire il collante fornito nel pacchetto di fornitura, avendo cura di rimuovere eventuali eccessi sulla superficie superiore del pannello.

Quando la superficie del locale da riscaldare presenta campate di dimensione longitudinale superiore ai 5 metri è opportuno tracciare a terra un reticolo di posa con passo non superiore a 4 pannelli (2400 x 2400 mm.) al fine di mantenere il controllo della ortogonalità della posa fino a completamento delle operazioni.
Le indicazioni e le tipologie di posa egli strati inferiori del pacchetto radiante saranno indicate e personalizzate in ogni scheda di progetto. Nella scheda di progetto saranno indicati spessori, materiali, collanti e tempi di asciugatura da rispettare.

I fondi di posa del sistema Easy D-Ray, devono essere compatti e resistenti e saranno sempre oggetto di valutazione preliminare da parte di un tecnico autorizzato e formato dal produttore.

Valgono le regole generali che si applicano come buona regola dell’arte sia per i sistemi Easy D-Ray che saranno fissati con incollaggio chimico sia per i sistemi Easy D-Ray che saranno fissati con sistemi meccanici. In sintesi i fondi devono essere:

  • Puliti ed esenti da polveri durante la posa
  • Sgrassati ed esenti da asperità
  • Compatti e resistenti alla flessione
  • Asciutti
  • Stabili e non soggetti ad infiltrazioni o soggetti ad umidità di risalita o capillarità

Posa delle tubazioni

Le tubazioni saranno posate all’interno delle gole fresate seguendo i percorsi indicati nello schema di posa, partendo dal collettore in mandata e chiudendo l’anello nell’attacco del collettore di ritorno corrispondente.

Le tubazioni da 10 mm in PExC saranno posate con semplice pressione nella gola assicurandosi che il tubo non sporga dalla superficie superiore del pannello. Il sistema anti-sfilamento proprio della tubazione garantisce la posa agevole e sicura. Nel caso di difficoltà di inserimento si deve verificare l’allineamento del pannello ed eventualmente riportarlo entro le tolleranze indicate dal costruttore.

Le tubazioni di diametro 16 mm. multistrato Pe-AL devono essere posate avendo cura che non sporgano dalla parte superiore del pannello, nei brevi tratti ove risulti difficile vincere le resistenze elastiche della tubazione si può applicare le strisce biadesive sulla parte inferiore della tubazione per facilitare il mantenimento in posizione durante la posa.

Pannello di testa del sistema pavimento radiante EASY D-RAY SYSTEM

Pannello intermedio del sistema pavimento radiante EASY D-RAY SYSTEM

Schema riassuntivo


Se vuoi scoprirne di più, prenota la tua consulenza!


Easy D-Ray 25

Stratigrafia

  • Pannello base OSB spessore 25 mm.
  • Conducibilità termica media lambda = 0.28 watt/mq.*°C
  • Tubo multistrato PEX-AL-PEX diam. 16 mm. spessore 2 mm.
  • Pressione max di esercizio 16 bar
  • Temperatura massima di esercizio del pacchetto 50 °C
  • Passo di distribuzione 150/100 mm.
  • Lunghezza massima dell’anello idraulico 95 m.
  • Superficie massima riscaldabile. per anello passo 150 mm. mq 15.
  • Superficie massima riscaldabile per anello passo 100 mm. mq. 10.
  • Collettori per bassa temperatura con regolatori di portata e flussometro ottico con possibilità di montaggio di testina di comando elettrotermica.
  • Circolatore consigliato: pompa a portata variabile con regolazione elettronica inverter portata max 7,2 mc/ora con prevalenza 3,0 m/h20.

Non sei ancora convinto?​

Non esitare a contattarci per ulteriori informazioni! Un nostro esperto sarà subito disponibile per soddisfare le tue richieste!

it_ITItalian
Torna in alto